FAQs

Significato: il mediatore è colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare senza essere legato ad alcuna di esse. Se l’affare è concluso per effetto del suo intervento questo ha diritto alla provvigione (compenso).

Significato: i cattivi pagatori sono i debitori che sono stati segnalati presso le centrali rischi delle banche. Si può venire segnalati a seguito del mancato pagamento di una o più rate di un prestito o di un mutuo o a seguito di ritardi o di gravi morosità nei pagamenti.

Significato: con l’affitto a riscatto il canone di locazione pagato ogni mese non è più a fondo perduto, ma va ad accumularsi come anticipo per l’acquisto stesso della casa. Il contratto che viene stipulato tra locatore e compratore è a tutti gli effetti per una locazione, che può durare da un minimo di 2 anni a un massimo di 4. Al termine di questo periodo l’affittuario può procedere con il riscatto dell’immobile, usando le mensilità già pagate come anticipo rispetto al costo della casa stessa.

Significato: il catasto è l’inventario dei beni immobiliari esistenti in uno Stato. Scopo principale del catasto è quello fiscale. Altre funzioni secondarie ne derivano in quanto dalla consultazione dei registri catastali si possono rilevare l’accertamento della proprietà, la stima delle unità immobiliari, la stima dei terreni.

Significato: il certificato catastale è il documento ufficiale che rappresenta i contenuti riportati negli atti catastali e nella ulteriore documentazione presente negli archivi dell’Agenzia.

Significato: il condono edilizio (Legge 47/85 e Legge 724/94) regola eventuali abusi posti in essere successivamente alla costruzione di un immobile, quali ad esempio l’apertura di una finestra, la chiusura di un balcone, la copertura di un terrazzo ecc. Per quanto ovvio, è importante recuperare e verificare tutta la documentazione inerente al relativo condono nonché tutte le ricevute di versamento effettuate.

Significato: Quando un cliente ha intenzione di esercitare il proprio diritto all’estinzione anticipata di un prestito, la banca o la società finanziaria che lo hanno erogato sono tenute a  presentargli il conteggio estintivo. Si tratta di un documento che indica l’ammontare del debito residuo e che definisce le modalità con le quali può avvenire il rimborso.

Dalla consultazione del documento che riporta il conteggio estintivo il debitore può verificare subito qual è la somma da versare per estinguere il debito. Sulla base di questa informazione, il debitore può decidere se rimborsare integralmente il finanziamento oppure se optare per un’estinzione parziale. 

Significato: è il punteggio che sintetizza l’affidabilità creditizia della persona che ha richiesto un finanziamento. Tale punteggio viene calcolato esaminando tutti i dati disponibili sul cliente, sia personali che di credito.

Significato: concessione di credito sotto forma di finanziamento, di dilazione di pagamento o altra facilitazione finanziaria, a favore di una persona fisica che agisca per scopi estranei alla sua attività imprenditoriale o professionale.

Significato: tale tipo di danno consiste nel pregiudizio subito dal creditore per effetto dell’inadempimento. Incombe al creditore il dovere di non aggravare il danno ricevuto; perciò il risarcimento non è dovuto per i danni che il creditore avrebbe potuto evitare usando l’ordinaria diligenza.

Significato: si tratta della porzione di un prestito (a titolo di capitale, che non include cioè gli interessi) che il debitore deve ancora versare al creditore.

Significato: indica quei beni appartenenti allo Stato, Regione, Provincia e Comune, che servono in modo diretto al raggiungimento dei fini pubblici.

Significato: è un tipo limitato di usufrutto. L’uso consiste nel diritto di servirsi di un bene e, se è fruttifero, di raccogliere i frutti limitati ai bisogni propri e della famiglia. Il diritto di uso non si può cedere o dare in locazione. Si estingue con la morte del titolare.

Significato: consiste nel diritto di godere della cosa altrui. La caratteristica dell’usufrutto è costituita dalla sua durata che è temporanea: se nulla è detto si intende costituito per tutta la durata della vita dell’usufruttuario. L’usufruttuario può cedere ad altri il proprio diritto, può concedere l’ipoteca e può anche dare in locazione le cose che formano oggetto di usufrutto.

Significato: luogo in cui persona ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi.

Significato: per fido bancario s’intende generalmente il processo finanziario attraverso il quale un istituto di credito o una banca mettono a disposizione (o in affidamento) di un cliente una somma di denaro, in modo che possa utilizzarla per le quotidiane necessità private o per le spese di gestione di un’attività imprenditoriale. La nozione va distinta da quella di prestito: mentre il primo è una promessa di credito, che può essere utilizzato mediante diverse forme tecniche, il prestito è l’operazione attraverso la quale concretamente il credito viene erogato, e si sostanzia in un contratto di credito.

Significato: è il percorso di rimborso definito per il finanziamento concesso. Vengono specificati i tempi del rimborso, modalità (rate o unica soluzione) e interessi applicati. Inoltre, si  definiscono la quota capitale e la quota interessi per ogni rata. Infine, dopo ogni pagamento viene specificato il debito estinto e il debito residuo, è così possibile conoscere,  dopo il pagamento di ogni rata, l’ammontare del capitale ancora dovuto.  Viene consegnato al cliente al momento della stipula del contratto.  Una volta all’anno (solitamente a dicembre) la Banca è inoltre tenuta a comunicare al debitore la situazione aggiornata del prestito.

Significato: il pignoramento è l’atto con cui l’ufficiale giudiziario, per ordine del giudice, ingiunge al debitore di mettere a disposizione determinati beni mobili o immobili come garanzia per il creditore. Questo atto dà avvio all’espropriazione forzata dei beni del debitore.

Significato: Il Plafond Casa è una convenzione istituita nel 2013, grazie all’accordo tra la Cassa Depositi e Prestiti e Abi, Associazione Banche Italiane. Essa consente di ottenere  mutui a condizioni agevolate ai richiedenti che hanno determinati requisiti reddittuali o sociali.

Il Plafond Casa viene rinnovato di anno in anno ed è specificamente pensato per le giovani coppie, i nuclei familiari numerosi e i nuclei familiari di cui fa parte almeno un  soggetto disabile (secondo quanto previsto dalla Legge 104). Grazie a questa convenzione, è possibile fare richiesta di mutui garantiti da ipoteca per l’acquisto di immobili  residenziali, dando priorità alle abitazioni principali appartenenti alle classi energetiche A, B o C. Il Plafond Casa è inoltre pensato per interventi di ristrutturazione con  accrescimento dell’efficienza energetica.

Significato: un prestito agevolato è un finanziamento concesso a condizioni vantaggiose, destinato a persone o imprese che rispettano precisi requisiti. I prestiti agevolati, come ad  esempio i prestiti per giovani, possono essere erogati sotto diverse forme e a concederli possono essere organizzazioni pubbliche o istituti di credito privati.

Significato: finanziamento acceso generalmente presso un rivenditore di beni o servizi per dilazionare il prezzo di acquisto; il negoziante ha stipulato una convenzione con una o più  finanziarie per la fornitura di servizi finanziari ai propri clienti e riceve, oltre al prezzo di acquisto, una provvigione per i finanziamenti concessi. 

Significato: finanziamento non subordinato all’acquisto di uno specifico bene o servizio e che quindi non prevede la fornitura di giustificativi di spesa.

La somma finanziata viene versata direttamente al richiedente.

Significato: è un termine di uso comune per indicare la Cessione del Quinto. In virtù del meccanismo di garanzia rappresentato dalla trattenuta in busta paga, la Cessione rappresenta  spesso l’unica modalità di finanziamento disponibile per coloro che hanno subito un protesto o un pignoramento.

Significato: È una procedura prevista dalla legge: si ha protesto quando il debitore non ottempera al pagamento di titolo di credito (assegno, cambiale, vaglia cambiario) entro una data  prefissata. A fronte della mancata riscossione, il creditore può rendere esecutivo il titolo non coperto e avviare le procedure per il precetto e per il pignoramento.

Significato: è l’atto notarile che fa prova legale di determinati atti o fatti giuridici. Affinché sia valido, la normativa prevede che l’atto sia redatto in forma scritta e secondo precisi criteri da un notaio o da una persona di sua fiducia.

Significato: il TAEG o Tasso Annuo Effettivo Globale è un valore in percentuale, che serve per calcolare gli interessi di un finanziamento. Comprende anche tutte le spese e gli oneri da  pagare, cioè i costi accessori obbligatori di un prestito, quali le spese di istruttoria, i costi di apertura e chiusura pratica, le spese di incasso delle rate ed i costi  delle polizze  assicurative obbligatorie.  Non sono compresi, invece, gli oneri notarili previsti ad esempio per i mutui ipotecari.  È un indicatore  molto importante perché esprime il costo  effettivo di un finanziamento.

Significato: è il tasso annuo nominale, che non tiene conto delle spese e delle commissioni, è  quindi sempre inferiore al TAEG.  Non corrisponde al tasso d’interesse realmente  applicato al finanziamento ma viene spesso pubblicizzato perché allettante.

Significato: il Tasso fisso è determinato una volta per tutte in termini numerici all’inizio del prestito e pagato dal debitore sul capitale ricevuto. Tutti i prestiti personali prevedono il tasso fisso, la rata  quindi resta sempre costante.

Significato: Viene ricalcolato periodicamente sulla base del costo del denaro sul mercato finanziario internazionale. Cambiando il tasso, cambia anche l’ammontare delle rate mensili.   Non viene mai applicato sui prestiti personali ma solo sui mutui.

Significato: In genere applicato dai rivenditori convenzionati (solitamente di veicoli o arredamenti) durante campagne promozionali. Prevede che gli interessi non vengano pagati dal  cliente ma dal venditore (o dall’istituto finanziario, o da entrambi); il cliente deve restituire al finanziatore, alle scadenze e secondo le modalità concordate, il capitale e le  spese aggiuntive (TAEG in genere positivo).

Significato: Il TEG, o Tasso Effettivo Globale, è il tasso di riferimento utilizzato dalla Banca d’Italia per fissare la soglia antiusura. Per fissare il limite oltre il quale i tassi di interesse sono  considerati usurai si calcola il TEG medio, ottenuto come media dei tassi effettivi applicati a specifiche tipologie di prestito.

Secondo quanto stabilito dall’articolo 2 della Legge antiusura n. 108/96, il TEGM, tasso effettivo globale medio, viene determinato con cadenza trimestrale dal Ministero del  Tesoro,  viene espresso in percentuale e su base annua ed esprime l’insieme degli oneri bancari che sono a carico del consumatore che si appresta a richiedere un prestito.

Significato: Associazione Bancaria Italiana, è un’organizzazione che ha il compito di tutelare, promuovere e rappresentare gli interessi degli istituti bancari aderenti. 

Significato: L’idoneità di un immobile ad uso di abitazione. Tale requisito viene attestato dal  certificato di abitabilità, rilasciato dall’ufficio comunale del territorio in cui è ubicata l’abitazione, che dichiara la sicurezza, l’igiene, la salubrità, il risparmio energetico degli edifici e degli impianti costruiti.

Significato: Si tratta di un contratto stipulato tra il il mutuatario originale del mutuo e la persona interessata ad acquistare l’abitazione in vendita. Quando si decide di acquistare un’abitazione che è già coperta da un mutuo, una delle soluzioni possibili è proprio quella di effettuare un accollo del mutuo preesistente. In questo modo si subentra nelle obbligazioni assunte dal contraente originario del finanziamento. Chiaramente, per procedere all’accollo, è necessario un accordo tra il debitore originario (accollato) e un nuovo soggetto (accollante) per il subentro di quest’ultimo nell’obbligazione del primo.

Significato: è una somma versata, su richiesta del debitore, prima del saldo finale del prestito.  L’acconto deve essere restituito interamente se per qualsivoglia motivo il contratto non si conclude. 

Significato: per addebito continuativo si intende il prelievo automatico su conto corrente offerto ed effettuato dalle banche per rendere più comodi alcuni tipi di pagamenti, come quelli rateali. In sostanza, è possibile fare in modo che l’istituto di credito si occupi autonomamente del pagamento di una rata al momento della sua scadenza, prelevando l’importo direttamente dal conto del cliente.

Significato: Si tratta del grado di capacità da parte di un individuo o di una azienda di fare fronte al debito contratto, cioè di restituire il capitale e gli interessi nei tempi stabiliti.

L’affidabilità creditizia dipende da molti fattori. Per le persone che contraggono un debito per acquistare beni, varia in base al reddito, al livello di indebitamento in essere e  della capacità dimostrata in passato di onorare le promesse di pagamento.

Significato: sviluppo temporale decrescente di un debito al susseguirsi delle rate pagate dal debitore.

Significato: si definisce anatocismo l’applicazione degli interessi sugli interessi già calcolati su una rata del mutuo pagata in ritardo. Di solito questo avviene a cadenza trimestrale, provocando un meccanismo che innalza la cifra, cioè il capitale, sul quale gli interessi vengono nuovamente calcolati. La suddetta operazione da parte della banca che ha concesso il mutuo viene chiamata anche con il termine di capitalizzazione degli interessi. In caso di mancato pagamento di una rata è lecito che la banca applichi gli interessi di mora. L’importo della rata da pagare, tuttavia, comprende non solo una parte del capitale da rimborsare, ma anche gli interessi calcolati a monte, al momento dell’accensione del mutuo. In questo caso si tratta di una lecita capitalizzazione degli interessi.

Significato: L’atto che rende pubblico il trasferimento dell’ipoteca a favore di altra persona (es. per cessione del credito, per surrogazione, ecc.).

Significato: Un contratto è annullabile quando è viziato da errore, violenza, incapacità del soggetto o vizi della volontà. 

Significato: è l’associazione che riunisce gli operatori finanziari che agiscono nel settore del credito alle famiglie.

Significato: L’atto di mutuo è il documento che formalizza la concessione del prestito ipotecario. La normativa giuridica italiana richiede che venga sottoscritto di fronte a un notaio sotto forma di atto pubblico.

Significato: è la facoltà di estinguere il prestito anticipatamente rispetto al termine previsto dal contratto. In tale caso al debitore vengono richiesti il versamento del capitale residuo e, se previsto nel contratto, di una penale, che non può comunque superare la percentuale prevista per legge (nel caso del credito al consumo tale limite è dell’1% del capitale residuo).

Significato: I.M.U. sta per imposta Municipale Unica, è una tassa che, in via sperimentale dal 2012 fino al 2014 e a regime a partire dal 2015, viene introdotta sulle abitazioni principali (prima casa) e sostituisce sia l’I.C.I che l’IRPEF per la tassazione sui redditi fondiari relativi agli altri immobili di proprietà non locati. Le aliquote possono variare a seconda della tipologia catastale e del comune in cui è situato l’immobile.

Significato: IEBCC sta per informazioni  europee di base  sul  credito ai  consumatori. La banca o la società finanziaria, prima della conclusione del contratto di finanziamento, sono tenute a comunicare al cliente le Informazioni europee di base sul credito ai consumatori, indicate anche con l’acronimo IEBCC. Si tratta di un documento, spesso indicato come modulo Secci, che ha la funzione di riepilogare le condizioni economiche e le caratteristiche del prestito. Il documento, obbligatorio dal 2011, è formulato secondo le indicazioni date dalla Banca d’Italia, introdotte in attuazione della direttiva europea EU 2008/48/Ce. Lo scopo delle IEBCC è quello di fornire un’informazione completa e trasparente al consumatore che sta per sottoscrivere un contratto di finanziamento. Il documento è suddiviso in diverse sezioni e riepiloga tutte le informazioni identificative del prestito.

Significato: ogni atto in cui si pattuisca la vendita, la donazione, il passaggio per successione di un immobile è  soggetto ad imposta catastale, in quanto ne è obbligatoria la voltura in catasto. L’imposta catastale è correlata all’imposta ipotecaria, ed ha presupposti e caratteristiche analoghe. Anche l’imposta catastale non è infatti dovuta in presenza di trasferimenti immobiliari avvenuti nell’interesse dello Stato o per donazioni a favore di Regioni, Provincie e Comuni, di enti e fondazioni riconosciute legalmente, di ONLUS. 

Significato: l’imposta ipotecaria è regolata dal decreto legislativo n° 347 del 31 ottobre 1990 ed obbliga coloro che eseguano le formalità di trascrizione, iscrizione, rinnovazione e annotazione eseguite nei pubblici registri immobiliari (le conservatorie dei registri immobiliari), a seguito di atti di compravendita, donazione, successione, iscrizioni ipotecarie e costituzione di usufrutto o altri diritti, al pagamento di tale imposta. L’aliquota base dell’imposta ipotecaria è fissata nella misura del 2% della base imponibile prevista per l’imposta di registro.

Significato: l’INPDAP era l’Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica. Istituito nel 1994, dal 2011 è stato soppresso e le sue attività trasferite all’INPS, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

Con l’entrata in vigore del Decreto Legge Salva Italia, il Decreto n. 201/2011 convertito con la Legge n. 214/2011, tutte le funzioni precedentemente svolte dall’INPDAP sono diventate di competenza dell’INPS. È questo istituto che attualmente si occupa di incassare i contributi pensionistici e volontari versati dai dipendenti pubblici, di erogare le pensioni e il TFR ai dipendenti a fine servizio, di gestire i servizi di previdenza complementare e le richieste di prestiti personali presentate dai dipendenti del settore pubblico.

Significato: con questo termine si designa il mancato o ritardato rimborso all’ente finanziatore di una o più rate da parte del debitore.

Significato: l’istruttoria rappresenta la fase nella quale la banca o la società finanziaria che ha ricevuto una richiesta di finanziamento valuta la concessione o meno del prestito. La procedura di valutazione comporta generalmente il pagamento delle spese, a carico del richiedente.

Significato: L’OAM è un ente il cui acronimo sta per organismo degli agenti e dei mediatori creditizi. Sul corretto svolgimento delle attività dell’OAM vigila la Banca d’Italia. I componenti dell’OAM vengono individuati tra gli agenti finanziari, tra gli agenti che operano come intermediari finanziari, tra i mediatori del credito e tra le professionalità degli istituti di credito e di valuta elettronica. I membri devono avere una competenza certificata nelle discipline giuridiche e nella materia finanziaria. Le finalità di questo ente sono numerose, e tutte mirano a disciplinare l’attività degli agenti e dei mediatori creditizi. L’OAM è predisposta a una serie di attività:

l’iscrizione dei mediatori del credito e degli agenti finanziari all’interno dei nuovi elenchi;

gestire gli stessi elenchi in cui vengono registrate le nuove professionalità;

definire e riscuotere i contributi di agenti e mediatori;

verificare il sussistere da parte delle professionalità dei requisiti indispensabili all’iscrizione nei registri;

verificare che non vi siano motivi di incompatibilità e conseguenti presupposti per la cancellazione delle professionalità dai registri dell’ente;

garantire che gli iscritti siano sottoposti al necessario aggiornamento professionale;

gestire i corsi professionali di agenti e mediatori individuando e gestendone i parametri;

individuare e scegliere gli argomenti che i mediatori e gli agenti finanziari dovranno affrontare nel corso dell’esame di valutazione;

verificare che mediatori e agenti si conformino al loro obbligo di aggiornamento professionale;

regolare il funzionamento dell’ente stesso e quello delle altre sezioni facenti capo all’OAM eventualmente presenti sul territorio, al fine di garantirne una corretta attività.

Si può concludere che l’OAM vigilando sulle figure professionali di agenti e mediatori svolga una funzione di garanzia in favore dei consumatori che usufruiscono dei servizi offerti da tali professionalità.

Significato: con il termine usura si indica la pratica di concedere prestiti a tassi di interesse superiori ai limiti di legge. La soglia che definisce i tassi usurai è fissata periodicamente,  tenendo conto dell’andamento dei tassi di mercato e dell’indice dei prezzi al consumo.

Significato: dopo l’iscrizione dell’ipoteca nei registri immobiliari e l’estinzione del debito contratto con la banca, il mutuatario può richiedere la cancellazione, che ha effetto solo dopo  l’assenso della banca creditrice e l’atto notarile del Direttore dell’Ufficio Territoriale.

Significato: In qualsiasi tipologia di contratto, la caparra è la clausola presente sotto forma di una somma di denaro che viene versata da uno dei contraenti a favore dell’altro contraente come garanzia contro l’inadempimento del contratto. Il suo scopo è quello di risarcire subito uno dei contraenti nel caso di inadempienza contrattuale. 

Significato: organizzazione che fornisce alle società aderenti (istituti bancari, finanziarie, compagnie assicurative e telefoniche eccetera) informazioni sulla posizione creditizia dei soggetti censiti (finanziamenti in corso, regolarità dei pagamenti, richieste di finanziamento in corso), riassunte in una scheda nota come “rapporto di credito”.

Significato: in questa tipologia di finanziamento l’importo che può essere ottenuto in prestito dipende dal volume delle entrate mensili percepite dal debitore, infatti l’importo della rata è  pari al massimo a un quinto dello stipendio netto o della pensione netta mensile, e verrà automaticamente trattenuta e corrisposta alla banca o alla società finanziaria che ha concesso il  prestito. Dal momento che in questo tipo di prestito personale la rata viene trattenuta dal datore di lavoro o dall’INPS, il creditore è certo di ottenere il rimborso puntuale del  finanziamento. Per questo motivo può richiedere un prestito di questo tipo anche chi è segnalato come cattivo pagatore o ha avuto problemi finanziari in passato.

Significato: ogni categoria viene suddivisa in tante classi quanti sono i gradi notevolmente diversi delle rispettive capacità di reddito. Alla classe di minor reddito viene attribuito il n.1, alla classe di maggior reddito il numero più alto.

Significato: la delega di pagamento è un tipo di prestito personale a disposizione dei lavoratori dipendenti del settore pubblico o privato. Può essere richiesto anche da chi ha già un prestito con cessione del quinto in corso. Nei prestiti con delega di pagamento il rimborso del capitale ricevuto da una banca o da una società finanziaria avviene tramite la trattenuta diretta in busta paga della rata. L’insieme delle trattenute non può superare i due quinti dello stipendio netto. Per questo motivo, la delegazione di pagamento è indicata anche come doppia cessione del quinto. Alcuni istituti di credito ampliano questo limite, arrivando ad autorizzare prestiti per un importo tale da garantire trattenute che arrivano fino al 50% della retribuzione netta mensile.

Significato: il contratto di fideiussione è un contratto per mezzo del quale un terzo soggetto aggiunge la sua responsabilità a quella del debitore garantendo così l’adempimento degli impegni presi. 

Significato: È una spesa aggiuntiva che viene richiesta al debitore per l’estinzione anticipata di un prestito. 

Per la normativa sul credito al consumo non può essere superiore all’1% del capitale residuo. 

Quindi, ai fini del calcolo del conteggio estintivo di un prestito personale, occorre detrarre dal totale dovuto l’ammontare degli interessi sulle rate mancanti e sul risultato così  ottenuto aggiungere l’1%.

Significato: si intende lo scambio reciproco della proprietà di cose o di diritti tra due contraenti. Nel caso di permuta immobiliare gli oggetti dello scambio sono appunto gli immobili le cui proprietà vengono scambiate in accordo tra  due proprietari. Il contratto di permuta comporta vantaggi fiscali in quanto, secondo il Codice Civile, il contratto di reciproco trasferimento è solo uno, sebbene gli immobili interessati siano due, e ciò comporta l’applicazione delle imposte su un’unica compravendita.

Significato: versamento periodico da corrispondere all’ente finanziatore come rimborso del finanziamento ricevuto, comprensivo sia della quota capitale che della quota di interessi  maturata.

Significato: La rinegoziazione del mutuo è un’operazione con la quale è possibile chiedere alla banca con cui si è stipulato un contratto di mutuo la revisione delle condizioni del mutuo in essere, se gravato da un tasso fisso eccessivamente elevato. Nel valutare l’opportunità di rinegoziare un mutuo bisogna fare attenzione alle spese di rinegoziazione e alle nuove condizioni applicate. Tuttavia in presenza di mutui a tassi troppo onerosi l’ipotesi della rinegoziazione non è l’unica. Le alternative da analizzare sono da un lato la sostituzione del mutuo, con l’estinzione del vecchio mutuo tramite erogazione di uno nuovo, dell’altro la surrogazione, cioè una procedura semplificata per trasferire il proprio mutuo da una banca a un’altra con condizioni più vantaggiose.

Significato: La surrogazione o surroga è una procedura semplificata per trasferire il proprio mutuo da una banca a un’altra e usufruire agevolmente delle migliori condizioni disponibili, se offerte in quel momento dal mercato. L’operazione di surroga presenta costi ridotti o nulli per il cliente; 

Significato: è una percentuale che le banche sommano agli indici Euribor (per i mutui a tasso variabile) o EurIRS (per i tassi fissi) per determinare il tasso d’interesse finale del mutuo. Gli spread dei mutui possono variare a seconda del tipo di prodotto e di durata del mutuo, hanno valori anche molto diversi da una banca all’altra, e sono ulteriormente condizionati dalla situazione generale del mercato del credito.

Significato: il mandato è il contratto con cui una parte assume l’obbligo di compiere uno o più atti per conto e nell’interesse dell’altra parte.

Significato: normalmente le banche offrono mutui in cui la copertura massima del valore dell’immobile arriva all’80%, ma alcuni istituti di credito specializzati colgono la possibilità concessa dalla Banca d’Italia di garantire la copertura totale del costo di una casa, con i cosiddetti mutui al 100%. In questi casi, poiché il finanziamento è di maggiore entità e comporta l’esposizione a un rischio elevato, la banca richiede più garanzie rispetto a quelle necessarie per erogare un mutuo classico.

Significato: finanziamento non finalizzato di un importo prefissato, con pagamento di un tasso di interesse fisso e rimborsabile secondo un piano di ammortamento a rate costanti; non  prevede la fornitura di garanzie reali.

Significato: è l’atto con il quale una persona conferisce ad un’altra il potere di rappresentanza. La delega serve a rendere noto a tutti coloro con i quali il rappresentante entrerà in contatto, che lo stesso è stato autorizzato a trattare.

Significato: è una dichiarazione scritta con la quale una parte intima all’altro contraente di adempiere in un congruo termine alla sua obbligazione; in mancanza il contratto si intenderà risolto.

Significato: una società finanziaria si occupa di concedere finanziamenti – sotto forma di prestiti personali, prestiti con cessione del quinto dello stipendio o della pensione, delegazione di pagamento o mutui – alla propria clientela. Le finanziarie si caratterizzano per il fatto di non rientrare nella fattispecie degli istituti bancari. Si occupano, oltre dell’offerta di prestiti, anche dell’esercizio di attività di consulenza che permettono ai consumatori di orientarsi tra i diversi prodotti di finanziamento offerti e scegliere il più adatto alle proprie esigenze.

Le società finanziarie, per poter operare in Italia, devono essere iscritte presso l’elenco degli intermediari finanziari tenuto dalla Banca d’Italia (fino al 2007 a occuparsi della tenuta dell’elenco era l’Ufficio Italiano Cambi). Per l’iscrizione è richiesto che le società siano organizzate nella forma di società di capitali o cooperative, che abbiano come oggetto sociale lo svolgimento di attività finanziarie, che abbiano un capitale sociale versato almeno pari a 5 volte il minimo previsto per la costituzione di una spa e che i soci e gli esponenti aziendali godano di onorabilità e professionalità, come previsto dalla legge.

Significato: per linea di credito si intende una somma messa a disposizione da un istituto finanziario al proprio cliente. Il cliente può attingere al denaro stanziato dalla banca o dalla società finanziaria attraverso il proprio conto corrente o tramite una carta di credito, di tipo tradizionale o revolving. Un esempio tipico di linea di credito è il fido bancario.

Significato: questo termine indica il possesso di un bene utilizzato da qualcun altro. Il nudo proprietario non paga le imposte di proprietà né le spese condominiali di gestione.

Significato: Valutazione del valore dell’immobile da dare in garanzia effettuata da un tecnico abilitato a tale ruolo.

Significato: i beni si classificano in base alle loro caratteristiche fisiche o strutturali. Fondamentale è la distinzione tra beni mobili e immobili. Immobile è il suolo e tutto ciò che naturalmente o artificialmente è incorporato al suolo.

Significato: soggetto (persona fisica o giuridica, di solito una Banca o Società Finanziaria) che mette a disposizione di un secondo (debitore) una somma di denaro o altro bene di valore, in cambio della promessa di rimborso futuro.

Significato: è uno dei requisiti della forma di un documento o di un atto. La data consiste nell’indicazione del giorno, del mese e dell’anno in cui l’atto è stato formato. La data diviene certa con la registrazione dell’atto presso l’ufficio del registro.

Significato: valore presentato dal debitore al finanziatore a fronte della concessione di un prestito, su cui il creditore si può rivalere in caso di insolvenza. Le garanzie possono essere reali (per esempio pegno o ipoteca su un bene fisico, come un immobile) o personali (come per esempio la firma di un coobbligato, una fideiussione).

Significato: La prima casa è una definizione utilizzata principalmente con riferimento alla tassazione in caso di acquisto dell’immobile, che usufruirà dell’agevolazione nel caso in cui  vengano soddisfatti i seguenti requisiti:

L’immobile è residenziale e non di lusso;

L’acquirente è  una persona  fisica;

Al momento dell’acquisto l’acquirente non deve possedere un altro immobile abitativo nello stesso comune di quello deputato a prima casa;

Non deve essere presente, su tutto il territorio nazionale, nessun altro immobile acquistato con agevolazione prima casa;

È necessario portare la residenza nello stesso comune dell’immobile acquistato entro 18 mesi dal rogito, pena la decadenza dalle agevolazioni (entro 12 mesi per poter  detrarre gli interessi passivi del mutuo acceso per l’acquisto dell’immobile stesso).

Significato: si intende il contratto di garanzia per cui il debitore o un soggetto terzo si obbliga nei confronti del creditore con un proprio immobile. Quest’ultimo può godere dei frutti del bene concordato per un massimo di 10 anni, ma è obbligato a pagare le imposte di proprietà e i pesi annui dell’immobile ricevuto in anticresi. La differenza con un contratto ipotecario è evidente: l’ipoteca, oltre a costituire un diritto reale, prevede di norma che sia il debitore a detenere il possesso del bene e godere dei suoi frutti, mentre in questo caso è il creditore che può disporre dell’immobile iniziando già in questo modo a soddisfare il credito.

Significato: penale, espressa in termini percentuali e concordata in fase contrattuale, corrisposta dal debitore al creditore in caso di mancato o ritardato pagamento di una o più rate di rimborso.

Significato: gli interessi passivi rappresentano un costo, sono gli interessi pagati dal cliente all’istituto di credito che ha erogato la somma richiesta.

Significato: tasso di interesse considerato sproporzionato rispetto alla prestazione (di denaro o di altra utilità) fornita. Per ciascuna tipologia di finanziamento (mutui, prestiti fiduciari, cessioni del quinto ecc.) il limite di tasso considerato usurario viene fissato trimestralmente dalla banca d’Italia.

Significato: Termine con  cui si  indica  l’apertura di un  mutuo.

Significato: I.C.I. sta per Imposta Comunale sugli Immobili. Imposta pagata dai proprietari degli immobili, varia da Comune a Comune e, per la prima casa, va da 4 al 6 per mille sul valore catastale dell’immobile.

Significato: I.R.S. sta per Interest Rate Swap. É un contratto con il quale due parti concordano di scambiarsi flussi di interessi di differente natura (in quanto calcolati secondo diversi tassi di riferimento). In forza di tale contratto il debitore di un prestito a tasso fisso si impegna a pagare gli interessi di un prestito a tasso variabile che gravano sull’altro debitore e viceversa. In tal modo le due parti possono modificare la natura del proprio debito senza estinguerlo per aprirne uno nuovo.

Significato: ISC è l’acronimo di Indicatore Sintetico di Costo. Rappresenta il dato sintetico relativo all’onerosità di un finanziamento e coincide con il TAEG.

L’Indicatore Sintetico di Costo viene calcolato sommando il Tasso Annuo Nominale (TAN) applicato al prestito, le spese di istruttoria e le spese accessorie. Rientrano nella composizione dell’ISC, quindi, le imposte di bollo, le commissioni per l’incasso delle rate, i costi per l’apertura della pratica, i costi di assicurazione, i compensi riconosciuti agli eventuali intermediari e le altre spese previste contrattualmente legate all’erogazione del prestito. Non rientrano invece nel calcolo del TAEG gli oneri notarili (dovuti per la sottoscrizione dell’atto di mutuo e per l’iscrizione dell’ipoteca nel caso di richiesta di un mutuo ipotecario), gli interessi di mora, le imposte di registro e le spese previste per il recupero del credito in caso di inadempimento del debitore. L’indicatore viene espresso in percentuale e misura il costo complessivo che il debitore deve sostenere per ottenere il finanziamento.

Significato: il Loan to Value indica il rapporto tra l’importo di un finanziamento concesso dal creditore e il valore del bene che viene posto a garanzia del prestito. Solitamente questo rapporto viene preso in considerazione dalle banche per la concessione di un mutuo ipotecario.

Significato: RID è l’acronimo di Rapporto Interbancario Diretto e sta ad indicare un’operazione di incasso crediti svolta in automatico dall’istituto bancario. Generalmente, consiste nell’autorizzazione concessa da un debitore alla propria banca, di accettare in automatico le richieste di addebito del proprio conto provenienti da uno specifico creditore. L’operazione è particolarmente indicata nei casi di pagamenti periodici ricorrenti. Uno dei casi tipici di RID è la domiciliazione delle utenze sul proprio conto corrente. Ma si può ricorrere al pagamento automatico diretto anche in caso di rimborso dei prestiti personali o di addebito delle spese sostenute con la carta di credito. 

Significato: è l’insieme degli obblighi che incombono al venditore. L’evizione è la garanzia che la cosa venduta non appartiene ad altri che la possano rivendicare. Questa si verifica quando risulta che la proprietà della cosa venduta spetta ad un terzo.

Load More